Luoghi da visitare Cose da fare Appuntamenti Parma Point Programmare il viaggio Informazioni Generali
Luoghi da visitare
Vai alla mappa Interattiva
Itinerari e temi
Parma città
Rocche e castelli
Terme e banessere
Luoghi verdiani
La bassa e il Po
Appennino
La via Francigena
I parchi
Vini e sapori
Natura e sport
I percorsi del romanico
Luoghi
Arte e cultura
Benessere
Centri congressuali
Chiese
Enogastronomia
Informazioni e servizi
Località
Luoghi della natura
Monumenti storici
Musei
Sport

Turismo Scolastico
Turismo Congressuale

Museo Bodoniano
Parma - Spazio espositivo annesso alla Biblioteca Palatina

Dedicato all'opera di Giambattista Bodoni, raccoglie oltre 80.000 pezzi originali provenienti dalla Stamperia Reale di Parma che Bodoni diresse a partire dal 1768.
Annesso alla Biblioteca Palatina e ubicato all’ultimo piano del Palazzo della Pilotta, conserva gli strumenti dell’arte bodoniana: punzoni, matrici, torchi, morse, case d’alfabeto, caratteri, fregi, prove di stampa e attrezzi per la fusione in piombo.
Il museo conserva opere del maestro incisore e la collezione completa delle opere curate da Bodoni.
 
Giambattista Bodoni
Giambattista Bodoni nasce a Saluzzo (CN) il 16 febbraio del 1740 da una famiglia di stampatori.
Nel 1758 Bodoni si trasferisce a Roma, dove, grazie all'interessamento del direttore Costantino Ruggeri, trova un posto nella Stamperia della Congregazione di Propaganda Fide, congregazione nata sotto Gregorio XV con il fine di diffondere la fede cattolica.
In questo periodo all'interno della chiesa si discutono le posizioni gianseniste, che si vanno diffondendo anche fra alcuni esponenti di Propaganda Fide, mentre il movimento romano di Arcadia diventa sempre più influente.
La formazione romana di Bodoni risente di questo clima, e dell'influenza di alcuni personaggi, quali il cardinale Spinelli, responsabile della congregazione, il suo collaboratore Paciaudi, e padre Giorgi, un frate agostiniano.
Nel 1768 viene chiamato dal duca Ferdinando a dirigere la Stamperia Reale di Parma, dove potrà finalmente dimostrare appieno il proprio talento. La prima opera di grande successo composta con caratteri da lui incisi e fusi sono gli Epithalamia exositicis linguis reddita del 1775, in venticinque lingue esotiche, preceduta, fra gli altri, anche da un manuale tipografico, fregi e maiuscole incise e fuse da Giambattista Bodoni del 1771.
Di grande interesse è il Manuale tipografico, pubblicato in varie edizioni: la prima è del 1788, l'ultima, postuma, viene pubblicata dalla vedova nel 1818, dopo la morte del marito avvenuta nel 1813.

Scheda pratica per "Museo Bodoniano "
Comune
Parma crackcrack
Indirizzo
Palazzo Pilotta, 5 - 43100 Parma
Informazioni
Tel. 0521-220411 E-mail: mubodoni@unipr.it
Orari di apertura
lunedì - sabato ore 9.00 - 12.00
Ingresso
Gratuito
Visita solo su appuntamento.
Visite guidate, archivio storico

data di creazione: 26/04/2004
data di modifica: 27/05/2012
segnala a un amico
versione stampabile

 


In più

link utili

Biblioteca Palatina
vai alla scheda
Galleria Nazionale
vai alla scheda
Palazzo della Pilotta
vai alla scheda

Home / Informazioni generali  / Programmare il viaggio / Offerte e pacchetti / Luoghi da visitare / Cose da fare / Appuntamenti
web design LTT - Credits
- Note legali - Privacy

i siti di portale.parma: notizie.parma | eventi.parma
i servizi di portale.parma:
calendario degli eventi | filo diretto | newsletter

^ Torna a inizio pagina ^